Kvadrat Italia Spa – Milano, 2007

Locali commerciali – Allestimento Show room monomarca

Progetto di Alfredo Häberli

  • 01 Kvadrat-vetrina

Il concetto di base del nuovo showroom è l’esplorazione delle diverse modalità di applicazione dei tessuti.
L’edificio di due piani, ubicato nel centro di Milano nei pressi di Piazza San Babila, è dotato di un soffitto alto che conferisce una notevole ‘levità’ visuale all’ambiente, accentuata dalle pareti divisorie in vetro che consentono l’ingresso di una grande quantità di luce, sottolineando l’impressione di spazialità.

Alfredo Häberli, ha colto l’opportunità offerta dalle caratteristiche dell’ambiente per sperimentare con contorni e colori morbidi, creando allo stesso tempo uno spazio carico di atmosfera, il cui carattere è impregnato dalla dominanza dei tessuti e l’interazione fra i diversi materiali, fra cui pietra e legno.

A causa della grande quantità di luce e spazio disponibile nell’edificio, si è deciso di non ricorrere a pareti divisorie permanenti, ma di marcare semplicemente linee e suddivisioni nella sala, preservando il senso di spaziosità per creare delle transizioni fluide fra le aree di lavoro e di soggiorno, sottolineando l’aspetto dinamico del progetto, con un’enfasi sia sulla funzionalità che sull’atmosfera. Allo stesso tempo, l’integrazione dei tessuti nel design è in sé stessa una presentazione della variegata collezione di Kvadrat.

Lo showroom è ubicato al piano terra dell’edificio, dove un tavolo Moroso, appositamente realizzato, domina la parte centrale dell’area di lavoro. La scala in quercia, che ‘taglia’ diagonalmente l’edificio, svolge un ruolo essenziale nella separazione naturale dello showroom – dove sono esposti i campioni e i tessuti Kvadrat – dalla lunge area, nella sezione anteriore dello spazio.

Al livello superiore si trova un’ampia galleria, ospitante quattro workstation che si affacciano su una balaustrata drappeggiata di tessuti, la quale a sua volta offre una panoramica sul piano terra e l’area del patio. Per preservare il concetto della transizione fluida fra le due aree, la parete posteriore è stata arredata con un’unità di magazzinaggio, al centro del quale è stata integrata una nicchia con divano. L’ufficio del management è incorniciato tramite un drappeggio che riveste inoltre la funzione di parete divisoria, in tessuto, la quale può essere aperta o chiusa a seconda delle esigenze.

Foto di Santi Caleca